Il decreto 102/2014 impone l'OBBLIGO di esecuzione della DIAGNOSI ENERGETICA sui siti produttivi delle grandi imprese o imprese definite energivore.

Rinnova Energy Solution è in grado di eseguire le diagnosi energetiche in linea con quanto richiesto dalla normativa in quanto nel team è presente un professionista certificato EGE. A seguire un breve vademecum di cosa norma il decreto.

Cos’è la DIAGNOSI ENERGETICA:

Procedura sistematica volta a fornire un'adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico (termico ed elettrico) di:

-     un edificio o gruppo di edifici,

-     una attività o impianto industriale,

-     servizi pubblici o privati,

-    per individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi-benefici e riferire in merito ai risultati

Soggetti obbligati alla diagnosi energetica:

-       GRANDI IMPRESE:

1) Impresa che occupa più di 250 persone

2) il cui fatturato annuo superi 50 milioni di euro o

3) il cui totale di bilancio annuo supera i 43 milioni di euro

-       IMPRESA ENERGIVORA secondo ex DL 83/2012, DM 05.04.2013

1) abbiano utilizzato, per lo svolgimento della propria attività, almeno 2,4 GWh di energia elettrica oppure almeno 2,4 GWh di energia diversa dall'elettrica;

2) il rapporto tra il costo effettivo del quantitativo complessivo dell'energia utilizzata per lo svolgimento della propria attività, e il valore del fatturato, non sia risultato inferiore al 3%.

Tempi:

Le Imprese hanno l'obbligo di eseguire una diagnosi energetica nei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni

Esonero:

L'obbligo di diagnosi energetica non si applica alle Imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione in questione includa una diagnosi energetica

Chi può eseguire la diagnosi:

La diagnosi energetica deve essere condotta:

-     Da Società di Servizi Energetici (ESCo – Energy Service Company)

-     Da Esperti in gestione dell'energia (EGE)

-     Da Auditor Energetici

Sanzioni:

Le Imprese che non effettuano la diagnosi obbligatoria di cui all'articolo 8, comma 1, sono soggette ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 euro.

Quando la diagnosi energetica non è effettuata in conformità alle prescrizioni di cui all'articolo 8 si applica una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 ad euro 20.000.